Torna alla Homepage Epsilon SGR
MyEpsilon Login

Posizioni in fondi comuni d’investimento attivate tramite il servizio Internet
Richiesta informazioni ai sensi del D. Lgs. 231/2007



Gentile Cliente,

con riferimento alla Sua qualità di partecipante diretto ai fondi comuni d'investimento istituiti dalla nostra società di gestione del risparmio, La informiamo che ai sensi del decreto legislativo n. 231/2007 in materia di prevenzione dell'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, Epsilon SGR è tenuta ad identificare il cliente nonché l'eventuale titolare effettivo, verificarne l'identità, ottenere informazioni sullo scopo e sulla natura prevista del rapporto e a mantenere aggiornati i dati raccolti.

A tale proposito, tenuto conto che nei nostri archivi non risultano aggiornate le informazioni relative ai rapporti da Lei intrattenuti con la nostra SGR, La invitiamo a volerci cortesemente trasmettere, entro il 31 dicembre 2011, l'aggiornamento del "Modulo per l'identificazione e l'adeguata verifica della clientela" che troverà nella sezione "Documenti generali".

Il Modulo dovrà essere debitamente compilato e sottoscritto, per ogni posizione a Lei intestata, inserendo anche i dati di ciascun intestatario. Dovrà quindi essere trasmesso, unitamente alle copie dei rispettivi documenti d'identità e codici fiscali in corso di validità, a


Epsilon SGR SpA
Ufficio Servizio Clienti
Piazzetta Giordano dell'Amore 3
2012 Milano.

Nel confermarLe la nostra disponibilità per qualsiasi chiarimento al numero telefonico 02 8810 2070 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 17.30, Le comunichiamo che in assenza delle informazioni richieste entro il termine indicato potremmo non essere in grado di garantire la consueta operatività, così come previsto dalla normativa vigente.

Le confermiamo infine che il trattamento dei dati sarà svolto anche con strumenti elettronici e solo da parte di personale incaricato, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza.

Nel caso avesse già provveduto all'invio del "Modulo" La preghiamo di ritenere nulla la presente comunicazione.

La ringraziamo per l'attenzione e, confidando nella Sua collaborazione, La salutiamo cordialmente.

Epsilon SGR SpA

Novità antiriciclaggio in vigore dal 1/1/2014

Gentile Cliente, La informiamo che sono entrate in vigore, dal 1° gennaio 2014, le nuove disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della clientela emanate dalla Banca d'Italia ai sensi dell'art. 7, comma 2 del D.Lgs. 231/2007 "Attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo", di seguito la "normativa antiriciclaggio". In particolare, intendiamo attirare la Sua attenzione sulle principali novità di seguito evidenziate:

Al riguardo, Le comunichiamo che provvederemo, a breve, a trasmetterLe il nuovo "Modulo per l'identificazione e l'adeguata verifica della clientela" con le indicazioni riferite alle modalità di restituzione.

Le segnaliamo, che il conferimento di tali informazioni è obbligatorio ai sensi della normativa antiriciclaggio e che i dati forniti saranno trattati nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di privacy. Il rifiuto di fornire le informazioni richieste può comportare non solo l'impossibilità di eseguire eventuali operazioni richieste a valere sulle quote di fondi, ma anche il rimborso, ad iniziativa della SGR, delle quote dei fondi, con conseguente restituzione delle disponibilità finanziarie di Sua spettanza alla data del rimborso. In tal caso la SGR provvederà a liquidare, mediante bonifico bancario su un conto da Lei indicato, il controvalore delle quote di fondi da Lei detenute alla data del rimborso. Il bonifico bancario sarà accompagnato da un messaggio che indicherà alla banca presso cui verrà disposto il bonifico che le somme sono state restituite per impossibilità di rispettare gli obblighi di adeguata verifica della clientela prescritti dalla normativa antiriciclaggio.

Per ogni Suo dubbio o necessità non esiti a contattare il nostro Servizio Clienti al numero telefonico 02/72.522.493, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00.

La ringraziamo per la collaborazione e la disponibilità.

Comunicazione

Gentile Cliente, nei mesi precedenti la SGR aveva provveduto ad informarLa in merito all'entrata in vigore delle nuove disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della clientela emanate dalla Banca d'Italia ai sensi dell'art. 7, comma 2 del D.Lgs. 231/2007 "Attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo", di seguito la "normativa antiriciclaggio". In particolare, con tali nuove disposizioni sono state ampliate le tipologie e le quantità delle informazioni necessarie per adempiere agli obblighi di "adeguata verifica" della clientela.

A seguito di tale informativa, la SGR ha provveduto ad inviarLe il nuovo "Modulo per l'identificazione e l'adeguata verifica della clientela".

Al riguardo intendiamo attirare la Sua attenzione sulla necessità di restituire con tempestività, qualora non avesse già provveduto in tal senso, il citato Modulo, debitamente compilato e sottoscritto, secondo una delle modalità di seguito illustrate nella nostra comunicazione.

Le rammentiamo che il conferimento di tali informazioni è obbligatorio ai sensi della normativa antiriciclaggio e che tali dati saranno trattati nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di privacy. Il rifiuto di fornire le informazioni richieste può comportare non solo l'impossibilità di eseguire eventuali operazioni richieste a valere sulle quote di fondi, ma anche il rimborso, ad iniziativa della SGR, delle quote dei fondi, con conseguente restituzione delle disponibilità finanziarie di Sua spettanza alla data del rimborso. In tal caso la SGR provvederà a liquidare, mediante bonifico bancario su un conto da Lei indicato, il controvalore delle quote di fondi da Lei detenute alla data del rimborso. Il bonifico bancario sarà accompagnato da un messaggio che indicherà alla banca presso cui verrà disposto il bonifico che le somme sono state restituite per impossibilità di rispettare gli obblighi di adeguata verifica della clientela prescritti dalla normativa antiriciclaggio.

Per ogni Suo dubbio o necessità non esiti a contattare il nostro Servizio Clienti al numero telefonico 02/72.522.493, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00.

La ringraziamo per la collaborazione e la disponibilità.

Glossario

dotBlackGifCall option

È un contratto di opzione che dà al compratore il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare a condizioni fissate precedentemente alla data di scadenza o entro tale data, una certa quantità di titoli. Rientra nell’ambito dei contratti derivati e il suo andamento è collegato a quello di un titolo sottostante.

dotBlackGifCapital gain

È il guadagno “in conto capitale” proveniente dalla differenza positiva tra il prezzo di acquisto e quello di vendita di uno strumento finanziario. Se la differenza è negativa, si parla di perdita in conto capitale.

dotBlackGifCategorie Assogestioni / Morningstar

Rappresentano 2 classificazioni adottate per i fondi: offrono un’indicazione sintetica della politica di investimento e permettono una comparazione omogenea tra prodotti. Di norma le categorie sono collegate ai mercati di riferimento / agli stili di gestione applicati.

dotBlackGifCCT

I Certificati di Credito del Tesoro sono obbligazioni emesse dal Tesoro, a medio lungo termine. Le cedole semestrali successive alla prima sono indicizzate al rendimento dei BOT a 6 mesi relativo all'asta della fine del mese precedente il periodo di decorrenza della cedola stessa, maggiorato di uno spread.

dotBlackGifCedola

In un’obbligazione rappresenta gli interessi che vengono periodicamente pagati al portatore; è calcolata in percentuale sul valore dell’obbligazione.

dotBlackGifCommissione di gestione

Sono i compensi pagati alla Società di gestione / Sicav per remunerare l’attività di gestione: La commissione è generalmente espressa sotto forma di percentuale su base annua. È calcolata quotidianamente sul patrimonio netto del fondo: il valore della quota pubblicato è quindi già al netto di tale commissione.

dotBlackGifCommissione di rimborso

Sono le commissioni pagate dall’investitore al momento della vendita delle quote di un fondo/comparto. Di norma decrescono nel tempo fino ad azzerarsi.

dotBlackGifCommissione di sottoscrizione

Commissione pagata da un investitore a fronte dell’acquisto di quote/azioni di un fondo/comparto.

dotBlackGifCommissioni legate al rendimento

Denominate anche commissioni di performance, sono le commissioni riconosciute al gestore del fondo/comparto per aver raggiunto determinati obiettivi di rendimento in un certo periodo di tempo. In alternativa possono essere calcolate sull’incremento di valore della quota/azione del fondo/comparto in un determinato intervallo temporale. Nei fondi/comparti con gestione “a benchmark” sono tipicamente calcolate in termini percentuali sulla differenza tra il rendimento del fondo/comparto e quello del benchmark.

dotBlackGifCommodities

Con questo termine si indicano le materie prime, le merci o indici rappresentativi delle stesse.

dotBlackGifComparto

Strutturazione di un fondo o di una Sicav in una pluralità di patrimoni autonomi caratterizzati da una diversa politica di investimento e da un differente profilo di rischio.

dotBlackGifConsob

È la Commissione Nazionale per la Società e la Borsa, istituita nel 1974. È un’autorità amministrativa indipendente, dotata di personalità giuridica e piena autonomia, la cui attività è rivolta alla tutela degli investitori, all’efficienza, alla trasparenza e allo sviluppo del mercato mobiliare italiano.

dotBlackGifConversione (c.d. Switch)

Operazione con cui il sottoscrittore effettua il disinvestimento di quote/azioni dei fondi/comparti sottoscritti e il contestuale reinvestimento del controvalore ricevuto in quote/azioni di altri fondi/comparti.

dotBlackGifCorporate bond

Obbligazione emessa da enti quali società e banche appartenenti al settore privato.

dotBlackGifCovered bond

Obbligazione garantita da attività destinate, in caso di insolvenza dell’emittente, a ripagare gli obbligazionisti.

dotBlackGifCredit default swap

È un’operazione di swap, o scambio, che ha la funzione di trasferire l’esposizione creditizia di prodotti a reddito fisso tra le parti.